Hai voglia a dire "cade il teorema della colpa collettiva": proprio perchè dietro ai poliziotti violenti c’è stato un muro di gomma da parte dello stato, ci sono state protezioni così ampie, si è arrivati così tardi e in modo così lieve alla condanna. Per noi la qualità è importante: ogni articolo è frutto di più correzioni ed è corredato di fonti e credits, anche per combattere il continuo propagarsi di Fake news. Nato con lo scopo di diffondere la cultura affrontando tematiche scomode come tabù e stereotipi, racconta il mondo con lo sguardo curioso dei Millennials. Nelle ore seguenti la tragica e controversa morte di Carlo Giuliani, ucciso in piazza Alimonda, il clima che si respirava nelle strade della città della Lanterna era quello di una guerra. Molti furono infatti trasportati alla caserma di Bolzaneto, un luogo di sicurezza diventato terrore. Se ne è parlato nuovamente in questi giorni perché lo Stato Italiano ha patteggiato, di fronte alla Corte Europea dei Diritti Umani di Strasburgo, un risarcimento quantificato in 45 mila euro a testa per 6 dei 65 cittadini che hanno presentato ricorso per una delle pagine più nere della storia italiana. Inoltre è stata riconosciuta la responsabilità di diversi imputati», ha commentato il pm Vittorio Ranieri Miniati, che ha rappresentato l’accusa con la collega Patrizia Petruzziello. «È stato riconosciuto - ha proseguito - che qualcosa di grave nella caserma di Bolzaneto è successo». Alessandra Mussolini sviene in diretta a Ballando con le Stelle: ecco cosa è successo 8 Novembre 2020 Off Di Sara Fonte Alessandra Mussolini ha avuto un calo di pressione ieri a Ballando con le Stelle, la concorrente non aveva mangiato nulla prima della puntata. Abbiamo ancora bisogno di Gemitaiz: “QVC9”. E' stato bannato mesi fa, adesso forse è tornato con un nuovo account. Complessivamente è un giudizio di soddisfazione a conclusione del processo e dopo un’istruttoria che ci ha impegnato per anni». «Nella sostanza l’accusa di abuso d’autorità è stato riconosciuta. I campi obbligatori sono contrassegnati *. La prima (e unica probabilmente) verità guidiziaria sulle violenze nel carcere di Bolzaneto, dopo il G8 a Genova nel 2001 (di cui ho scritto qui e qui), condanna 15 dei 45 imputati per pene da 5 mesi a 5 anni. Insomma, qualcosa è successo: nell’Italia democratica del 2001, dei detenuti sottoposti a fermo di polizia, sono stati oggetto di violenza fisica e psicologica. Anonymous Due anni di processo a Genova hanno documentato - contro i 45 imputati - che cosa è accaduto a Bolzaneto, nella caserma Nino Bixio del reparto mobile della polizia di … I feriti furono portati via con numerose ambulanze, ma per altri non era finita. I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. AgoraVox utilizza software libero: SPIP, sento che qualche bontempone vuole fare il prossimo G8 a Milano. Protezione dei tuoi dati personali / Avvertimi via email in caso di risposte al mio commento. 08 Novembre 2020. Millennials e pandemia: quali effetti sulla salute mentale? Per Amnesty International si è trattato della “più grande violazione dei diritti umani dalla Seconda Guerra Mondiale“. La scuola, dicevano, era un covo di pericolosi anarchici, che nascondevano bottiglie molotov. Nell’insieme, uno scenario che in seguito un poliziotto definì “macelleria messicana” Chi riesce a ricordare cosa è avvenuto parla di violenze inaudite e continuate, colpi in testa e contro i muri, giovani donne trascinate giù dalle scale, calci senza sosta su corpi di uomini e donne già privi di sensi. Questa è la verità. Britney Spears, il rapporto con il padre peggiora: ecco che cosa è successo. Solo oggi 6 di 65 delle vittime hanno deciso, stanche, di accontentarsi di una sentenza in cui l’Italia ammette che le violenze da parte dei pubblici ufficiali a Bolzaneto ci sono state, si impegna a fare una legge sulla tortura, a svolgere future e accurate indagini nel futuro se si verificassero ancora casi simili, a intervenire sulla formazione delle forze dell’ordine per evitare il ripetersi di casi quali Bolzaneto. Una vicenda che si direbbe impensabile tra esseri umani, è che invece è lo Stato Italiano stesso a confermare, col recente patteggiamento. Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Joe Biden è il quarantaseiesimo presidente Usa: sarà sufficiente a cambiare pagina? Se cerchi la goliardia, questo è il reddit giusto! E che i poliziotti, col volto coperto dalle bandane, gridavano “Blac Block, ora vi ammazziamo”. Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra), Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su LinkedIn (Si apre in una nuova finestra). La vicenda risale a un po’ di tempo fa, ma ancora oggi se ne parla e la si segue con grandissima attenzione.I due sono addirittura finiti in tribunale. Alessandra Mussolini e Maykel Fonts - Foto Facebook Ballando con le Stelle. Come scrive Francesco Guccini, nella sua “Piazza Alimonda”, dedicata a quei giorni. Poi si può questionare sulla formula della sentenza: «Non ci fu tortura dentro la caserma». Dalla parte delle donne, della comunità LGBT e di tutti i "viaggiatori viaggianti". n. 182 del 02/09/2019, (c) 2018 - StuffPost Theme. Regole della moderazione, Report – gli errori fatti sul Covid (inchiesta del 9 novembre), Anteprima di Report: dove abbiamo sbagliato sul Covid, Bassetti e la lezione dei medici in prima linea, 15 novembre 1960, non è mai troppo tardi per conoscere Alberto Manzi, Navi da guerra Fincantieri prodotte in USA per evitare l’embargo ad Arabia Saudita, Supermedia dei sondaggi politici: avvicinamento tra Lega e PD, Lettera aperta di Gino Strada sulla proposta di incarico in Calabria, Maria Bakunin, storia di una chimica napoletana. Nel tempo che mi avanza ho preso una laurea in Lettere e mi impegno a portare a termine una magistrale in Comuniazione ed Editoria, Il progetto SWIS-YO tra giovani e imprese sociali, Fiat Lux: la rivista letteraria che illumina le cose nascoste della vita. A raccontarlo è un poliziotto presente, che preferisce tacere la propria identità, e chiosa che il tutto avveniva al ritmo di “Faccetta nera”. Apache, Ubuntu, La prima (e unica probabilmente) verità guidiziaria sulle violenze nel carcere di Bolzaneto, dopo il G8 a Genova nel 2001 (di cui ho scritto qui e qui), condanna 15 dei 45 imputati per pene da 5 Bolzaneto. È ancora bruciante per molti, ma i più giovani in genere poco sanno di ciò che è accaduto a Genova, nei giorni intorno al 20 luglio del 2001, quelli del G8. Nuove botte, alle donne minacce di stupro coi manganelli, bruciature di sigarette, feriti lasciati nei propri stessi escrementi. Leggeremo la sentenza e valuteremo se fare appello. Malore per Alessandra Mussolini a "Ballando con le Stelle", cosa è successo. Altro che "io non ho visto niente" come aveva affermato l’ex ministro della giustizia Castelli, il cui dicastero è condannato al risarcimento di numerose parti civili in solido con alcuni degli imputati condannati. Di quelle molotov, in seguito, risultò non esserci mai stata nessuna traccia. Che poi, come successo per altre condanne (come per Cuffaro, come per Andreotti..) ci siano persone soddisfatte perchè poteva andare peggio (per i torturatori), perchè le condanne potevano essere maggiori, è un’altra storia. Lavoratori e FIOM piegano ArcelorMittal. 9 0. Se non ci fossero state le coperture, le omertà, i silenzi, le coperture dall’alto, a partire dall’allora capo della Polizia Gianni de Gennaro, forse saremmo arrivati ad una verità giudiziaria prima. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale. Log In Sign Up. Register with E-mail. Press question mark to learn the rest of the keyboard shortcuts. Avvertenze legali / Eccesso di effusioni? Qui infatti le violenze continuarono. "abuso d’autorità" come scritto dai giudici? Questo dovevano pensare i 150 esponenti delle forze dell’ordine, arrivati da Roma, che la notte del 21 sono entrati – sfondando il cancello con un blindato – nella scuola “Armando Diaz” di Genova, poco prima di mezzanotte. Chi si presentò in quei 4 piani la mattina dopo – tra cui Cecilia Strada, attuale presidente di Emergency –  vide macchie di sangue ovunque – quelle che uno slogan ancora valido chiede di non pulire per non dimenticare. D’accordo: come le chiamiamo le violenze? Dier scappa negli spogliatoi vittima di un "bisognone", Mourinho lo rincorre mandandolo al diavolo: è successo tutto, e per davvero Lo Sbuffo è la voce culturale dei nativi digitali.

.

Pianeti Dominanti Dell'acquario, Santa Stefania Onomastico, Auschwitz Accordi Ukulele, Le Stagioni Dell'anno In Inglese, Hotel Lecce Lavora Con Noi,