Getsemane). non la paura della morte e del martirio che potrebbe coi suoi dolori indurli a rinnegar Cristo; nè la vita colle sue preoccupazioni, i suoi allettamenti e le sue vanità. s=s+""; Il progresso spirituale dell'uomo avrebbe indubbiamente avuto un felice contraccolpo non solo sul suo corpo, ma ancora sulla natura esterna. Ma le aspirazioni dello Spirito sono conformi alla volontà di Dio ed al supremo bene dell'uomo: ma ciò a cui lo Spirito ha l'animo è vita e pace; è vita in sè e conduce alla pienezza della vita; è pace perchè è in armonia con Dio e non conturba l'anima. 12 SEZIONE B Romani 8:12-30 In Cristo, l credente è fatto partecipe dello Spirito che lo accerta della sua adozione a figlio di Dio, e gli è arra della gloria alla quale è da Dio predestinato. s=s+"